La coltivazione degli ortaggi richiede tempo, impegno e una corretta conoscenza dei tempi di semina e di trapianto degli stessi.

Gli ortaggi, infatti, non sono tutti uguali: alcuni maturano in estate, altri sono disponibili tutto l’anno.

Coltivare gli ortaggi vuol dire, quindi, conoscerne gli esatti tempi di maturazione, ma anche le specifiche esigenze colturali.

Orticoltura Torre La Crucca si estende su una superficie di circa 15 ettari divisa in due corpi: uno gestito dalle ragazze dove si trovano delle serre; e una parte gestita dai ragazzi dove si trovano serre, tunnel e pieno campo.

Il lungo lavoro inizia con l’attività delle ragazze che si occupano minuziosamente della semina manuale di sementi selezionate in contenitori alveolari precedentemente riempiti di terriccio. Questi vengono poi riposti su dei bancali all’interno di una serra specializzata che funge da semenzaio che favorirà grazie al corretto ombreggio, riscaldamento e irrigazione ad una facile germinazione alle giuste luce, temperatura e acqua. Le piantine sono così allevate con tanta cura e una volta raggiunte le dimensioni appropriate vengono trapiantate in pieno campo o in coltura protetta a seconda della specie e della stagione.

In questa fase i ragazzi, dopo aver steso precedentemente l’impianto d’irrigazione a goccia che consente un risparmio di acqua, mettono a dimora le piantine con il loro pane di terra seguendo il sesto d’impianto più consono allo sviluppo di quella specie.

Le piante, grazie ai terreni fertili della zona e alle giuste tecniche colturali, crescono sane e rigogliose portando a maturazione frutti belli e saporiti. Finalmente arriva la fase della raccolta che appaga i ragazzi del lungo lavoro fatto.

Dopo la raccolta vengono smistati sotto l’occhio attento del responsabile del settore che dopo anni di esperienza li fa confezionare per essere conferiti nei Punti Vendita, al Mercato Ambulante e alla Grande Distribuzione.

Condividi su: